Eventi » FABBRICA EUROPA 2008

“When You See God… Tell Him” (progetto Galili Dance) © Karel Zwaneveld

FABBRICA EUROPA 2008

Non solo vetrina per artisti e operatori: all’insegna dell’interculturalità, la XV edizione della manifestazione fiorentina si caratterizza anche per la capacità di produzione culturale. Le arti visive rappresentate da un’installazione di Marnix de Nijs a Palazzo Strozzi

di Valentina Redditi, il 21/04/2008

È stata presentata a Firenze, nella Sala degli Specchi di Palazzo Vivarelli Colonna, la XV edizione di Fabbrica Europa, grande festival delle arti sceniche ormai diventato un appuntamento “obbligato” del contemporaneo europeo e non solo. La manifestazione, che si svolgerà dal 3 al 24 maggio presso l’ex Stazione Leopolda e in altre sedi di Firenze (in un caso, anche di Prato), conserva un occhio di riguardo per danza, teatro e musica, ma offre anche uno spazio per le arti visive nato dalla collaborazione con la Strozzina, Centro di Cultura Contemporanea a Palazzo Strozzi (CCCS), sul quale torneremo in seguito.

La nuova edizione amplia e rende programmatico lo scambio interculturale

L'ex Stazione Leopolda di Firenze, sede principale degli eventi di Fabbrica Europa

Il “manifesto” di Fabbrica Europa è chiaro e ambizioso: «La dimensione del laboratorio, dell’incontro di persone e idee provenienti da territori geografici e linguistici lontani, in conflitto o comunque diversi, è da sempre uno dei principi di Fabbrica Europa. La XV edizione si propone di ampliare, modulare e rendere programmatica questa dimensione, chiamando artisti e operatori a condividere i processi di creazione, produzione, trasmissione dei saperi».

Fabbrica Europa, dunque, «come luogo di produzione culturale, non solo come vetrina per artisti e operatori». Lo ha sottolineato Lorenzo Pallini, direttore artistico della sezione musicale, e il concetto è stato ripreso anche da Paolo Cocchi, assessore alla cultura della Regione Toscana: «In un momento in cui questo tipo di manifestazioni va di moda – ha dichiarato Cocchi – c’è da chiedersi se non sia giunto il momento per una politica pubblica che “scelga” tra festival e festival. In quest’ottica, la produzione di cultura può essere un criterio per distinguere».

Un particolare accento è stato posto anche sull’interculturalità, altro carattere fondante del progetto Fabbrica Europa. Secondo l’assessore toscano Cocchi, essa: «non è “accoglienza”, “tolleranza”, bensì curiosità reale per ciò che si vuole conoscere. In altri termini, interculturalità significa sprovincializzarsi».

Lo spazio per l’arte visiva: un’installazione multimediale di Marnix de Nijs a Palazzo Strozzi

Una delle fotografie digitali di Marnix de Nijs, protagonista dell’installazione “Exploded Views - Remapping Firenze”, in programma a Palazzo Strozzi

Fra tanto teatro, danza e musica (leggi l’elenco degli artisti e dei progetti), anche gli appassionati delle arti visive avranno il loro momento. La Strozzina, il Centro di Cultura Contemporanea a Palazzo Strozzi (CCCS), in collaborazione con Fabbrica Europa, ospita infatti dal 14 maggio al 30 giugno l’installazione multimediale “Exploded Views - Remapping Firenze” di Marnix de Nijs. L’artista olandese scatterà fotografie digitali di Firenze, per poi elaborare visioni panoramiche a 180°. L'installazione coinvolge lo spettatore che, attraverso un tapis roulant, attiva immagini e suono.
L’installazione di Marnix de Nijs, così come gli spettacoli degli artisti e delle compagnie dei Paesi Bassi in programma nelle altre sezioni di Fabbrica Europa, fa parte della rassegna” OLANDIAMO?”, una vetrina sulla migliore produzione artistica olandese dalla musica all’arte, dalla moda all’architettura.

L’evento speciale a sostegno dell’Ospedale Pediatrico Meyer

Per "Fabbrica della Musica", serata di chiusura di Fabbrica Europa ’08 (sabato 24 maggio), si terrà un grande concerto non stop cui parteciperanno numerosi personaggi della scena artistica, musicale e culturale toscana. Per l’occasione, la Stazione Leopolda diventerà un unico grande palcoscenico animato da musica, ospiti d’eccezione, intrattenimento. Con una finalità anche sociale: raccogliere fondi da destinare alla Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, in particolare per il supporto del Centro di riferimento Regionale Diabetologia Pediatrica.

    Scheda Tecnica

  • FABBRICA EUROPA 2008. XV edizione
    Europa ↔ Mediterraneo ↔ Africa

    dal 3 al 24 maggio 2008
  • Direzione artistica:
    Maurizia Settembri (danza e multimedia)
    Roberto Bacci (teatro)
    Lorenzo Pallini (musica)
  • Stazione Leopolda
    Firenze, Viale Fratelli Rosselli 5
  • Altre sedi:
    Istituto Francese – Firenze, Piazza Ognissanti 2
    Teatro Affratellamento – Firenze, Via Giampaolo Orsini 73
    RAI, Studio C – Firenze, Largo De Gasperi 1
    Cantieri Culturali ex Macelli – Prato, Piazza dei Macelli
  • Orario di apertura:
    Spettacoli, ore 18-23
  • Biglietti:
    € 10-20. Varie forme di promozione e abbonamento
  • Info:
    Tel. (+ 39) 055 2480515 / 2638480
    info@fabbricaeuropa.net
    FABBRICA EUROPA
  • Fondazione Fabbrica Europa per le Arti Contemporanee
    Borgo degli Albizi 15, 50122 Firenze
    Tel +39 055 2480515 / 2638480 - Fax (+39) 055 2479757
    staff@ffeac.org

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

di Valentina Redditi, il 28/04/2007

Fabbrica Europa 2007

Parte sabato 28 aprile la quindicesima edizione di “Fabbrica Europa”, il festival-laboratorio che rappresenta una vetrina prestigiosa e un forum permanente per i linguaggi e le arti contemporanee....

a cura di Redazione, il 28/04/2007

SPECIAL / Fabbrica Europa 07, una casa per gli artisti d’Europa

La Fondazione Fabbrica Europa per le Arti Contemporanee è un organismo culturale che persegue obiettivi di interesse europeo, attraverso la realizzazione di progetti ed eventi culturali i cui obiettivi e le cui metodologie esercitano un forte impatto sulla città ma si iscrivono anche in una pr...