Eventi » RENZO BELLANCA. Doppio Linguaggio

RENZO BELLANCA. Doppio Linguaggio

A Roma una mostra-evento dove due arti come pittura e letteratura si incontrano tra rimandi, simboli e allegorie. Le opere di Bellanca saranno fonte di ispirazione per gli scrittori

a cura di Bernd Noack, il 04/06/2008

Sarà la Sala delle Capriate del Chiostro del Bramante a Roma ad ospitare, con inaugurazione stasera mercoledì 4 giugno alle 18, un interessante progetto espositivo che vedrà protagoniste le opere dell’artista siciliano Renzo Bellanca “dialogare” con racconti inediti di Gaetano Savatteri, Roberto Cotroneo, Luigi Galluzzo, Fabrizio Falconi, Giosuè Calaciura, Davide Camarrone, Giacomo Cacciatore, Amara Lakhous, Paola Pastacaldi. La mostra-evento, dal titolo “Doppio Linguaggio”, è curata da Juan Carlos García Alía.

“Doppio Linguaggio" nato da un'idea di Bellanca, Galluzzo e Savatteri

Il progetto scaturisce dall’idea di Renzo Bellanca, Luigi Galluzzo e Gaetano Savatteri, amici di lunga data e conterranei, e dal desiderio di creare un evento che istituisse un forte ed unico filo conduttore tra le loro diverse e reciproche abilità artistiche. Si delinea, così, l’intenzione di scrivere un racconto inedito, ispirato ad un quadro dell’artista che troverà, nella Mostra-Evento Doppio Linguaggio, una prima ed immediata forma di comunicazione.

La pittura di Bellanca, arte e vita, storia ed esistenza

La contaminazione di epoche e di linguaggi del passato e del presente, di culture e di segni è una prerogativa dell’opera di Bellanca con la quale gli scrittori citati provano affinità. Bellanca nelle sue opere scava nella memoria per capire l’origine e il divenire del nostro destino e per questo adopera alfabeti, numeri, segni, elementi, forme e colori che ci parlano del prima e del dopo che è in ognuno di noi. Arte e vita, storia ed esistenza viaggiano insieme nella sua elaborazione artistica.

Le creazioni letterarie degli scrittori ispirate dalle opere del pittore

La partecipazione si allarga ad altri scrittori, ognuno dei quali sceglie un’opera e, senza alcuna informazione o spiegazione in merito, vi si immerge per poi riemergere con la propria creazione letteraria. Dal Dialogo tra il mondo di Bellanca e quello degli scrittori citati, l’opera dell’artista si arricchisce , di rimando, di ulteriori significati letterari che amplificando l’idea iniziale la consegnano allo spettatore sotto una nuova prospettiva e una nuova chiave di “lettura”.

L’arte di Renzo Bellanca

Artista siciliano, vive a Roma da più di vent’anni, Renzo Bellanca mostra una tecnica personalissima, frutto di una elaborata ricerca artistica e di una profonda indagine sulla materia che è intesa non come puro mezzo di rappresentazione ma come metafora delle esperienze di vita vissuta nella quale, si deposita e si stratifica, il flusso inarrestabile di continue coesioni e di incessanti trasformazioni.

Scheda Tecnica

  • Renzo Bellanca. “Doppio Linguaggio”
    dal 5 al 22 giugno 2008
    Inaugurazione: mercoledì 4 giugno, ore 18
  • Chiostro del Bramante – Sala delle Capriate
    Roma, via della Pace
  • Orario di apertura:
    tutti i giorni, ore 11-19; lun chiuso
  • Catalogo:
    Silvana Editoriale
  • Info:
    Tel. (+39) 06 68809035
    info@chiostrodelbramante.it
    Chiostro del Bramante

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader