Mostre » Al Castello di Agliè l’architettura del ‘700 sposa la scultura contemporanea

Al Castello di Agliè l’architettura del ‘700 sposa la scultura contemporanea

di Valentina Redditi, il 06/06/2006

Giunta quest’anno alla sua IV edizione, la mostra di Scultura Internazionale ad Agliè , Opere contemporanee nell’architettura del Castello e del parco, si inaugura sabato 10 giugno 2006 nella cornice settecentesca del castello di Agliè, residenza sabauda nelle colline Canadese alle porte di Torino.  Curatore della mostra è Luciano Caramel, che per l’occasione ha realizzato un progetto espositivo basato sul confronto tra la tecnica della scultura con l’architettura del castello e del parco.
L’evento espositivo propone opere contemporanee di grandi dimensioni, create da 34 artisti di livello internazionale provenienti da Italia, Svizzera e Giappone. Per l’occasione sono state selezionate sculture di celebri maestri nel pieno della maturità creativa e di giovani artisti noti al pubblico, affermatisi per le peculiari scelte di poetica e di linguaggio, influenzate dalla diversità della cultura dei paesi di origine e dalla specifica formazione, nonché dal percorso di ciascuno.
Michelangelo Buonarroti diceva che la vera abilità dell’artista era riuscire a creare una terza dimensione, e che solo con l’arte della scultura questo era possibile. E in questa mostra a rendere omaggio al pensiero del grande Buonarroti sono le opere di Maddalena Ambrosio, Valerio Anceschi, Natalino Andolfatto, Carlo Borer, Nado Canuti, Pietro Cascella, Angelo Casciello, Mario Ceroli, Michele Festa, Franco Fienga, Franco Garelli, Masayuki Koorida, Noriaki Maeda, Giuseppe Maraniello, Giancarlo Marchese, Koutarou Miyanaga, Pius Morger, Yatsuo Okamoto, Lucio Perone, Peppe Perone, Roberto Priod, Klaus Prior, André Raboud, Giancarlo Sangregorio, Salvatore Sava, Giuseppe Spagnulo, Paul Suter, Ito Takamichi, Mino Trafeli, Giuliano Vangi, Rudi Wach, Gillian White, Manzen Yabe.
La mostra di Agliè propone sculture realizzate con molteplici materiali e che saranno collocate nell’immenso Parco secolare del Castello. Il percorso espositivo è stato progettato per creare una sorta di dialogo tra la bellezza dell’ambiente circostante e l’architettura dell’imponente edificio. Le opere contemporanee saranno visibili insieme con le sculture collocate tra gli alberi e sui prati nel corso del Settecento. Un emozionante confronto fra l’arte della scultura di un tempo e quella di oggi, con il Castello protagonista di una comparazione culturale stimolante, che recupera la memoria del passato per vivere il presente.

Scheda tecnica

Scultura internazionale ad Agliè - 2006. Opere contemporanee nell’architettura del Castello e del Parco
dall’11 giugno al 15 ottobre 2006
Inaugurazione: sabato 10 giugno, ore 17

Curatore:
Luciano Caramel

Castello di Agliè
Agliè (Torino)

Orario di apertura:
mar-dom, ore 9-19; lun chiuso.

Biglietti:
Il biglietto di accesso al Parco e al Giardino del Castello (€ 3) consente di visitare la mostra.
Visita Castello: € 4. Incontri d’arte: ogni sabato e domenica

Info:
Associazione Piemontese Arte
Tel/Fax. (+39) 011 2481790
piemontearte@libero.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader