Mostre » POUL OLSEN: fotografo nascosto

Fotografia di Poul Olsen

POUL OLSEN: fotografo nascosto

La Galleria Wabi di Milano presenta una serie di fotografie firmate dal fotoreporter danese

a cura di Angelo Pinti, il 14/03/2011

Autentico fotoreporter, Poul Olsen (1932-1992) ha sempre rifiutato ogni genere di manipolazione. Amava definirsi “fotografo nascosto”: sempre all’erta, sempre pronto a catturare l’inaspettato per come appariva, cordialmente. E infatti le sue fotografie sono leggere e prive di ogni tipo di forzatura, motivo per cui ha sempre preferito usare il bianconero.
Galleria Wabi partecipa al Milano Photofestival (15 marzo -15 aprile 2011) dedicandogli una mostra che inaugura martedì 15 marzo e resterà aperta fino al 30 aprile, la prima dedicata all’autore in Italia.

A unire la serie di immagini, il carattere dell’autore

Fotografia di Poul Olsen

Galleria Wabi ha selezionato undici fotografie scattate tra il 1965 e il 1974. Ogni scatto racconta una storia a sé. Personaggi e luoghi sono distinti. Ad unire la serie è il carattere dell’autore: un uomo spiritoso e curioso che ha trascritto la propria ironia e desiderio di raccontare per immagini. Desiderio che lo rendeva tanto orgoglioso e felice da risultare contagioso. Sentimenti espressi per passione nei riguardi della fotografia stessa.

Un dialogo visivo tra autore, soggetto e referente

Per l’appunto, osservando la serie di fotografie, è impossibile non sentirsi coinvolti in un dialogo visivo tra autore, soggetto e referente: un dialogo che interpella, smuove emozioni, estrae pensieri, esplora vite attraverso un sentiero obbligato che termina in una considerazione accurata: chi non può incontrarsi realmente, in ogni caso può discorre per mezzo di immagini fotografiche.
A pieno titolo, gli scatti di Poul Olsen presuppongono l’assioma della fotografia: ovvero, e in principio generale, che la fotografia è comunicazione, tanto che, come afferma Henri Cartier-Bresson, diventi «un modo per comprendere».

Poul Olsen: note biografiche mostre

Fotografia di Poul Olsen

Poul Olsen nasce a Odense nel 1932 e vi muore nel 1992. Dal 1949 al 1954 lavora presso la Fyns Tindende, diventa freelance e lavora per Fyns Presse Foto. Le sue fotografie sono parte delle collezioni di: Den Fynske Kunstfond, Egmont Plejehiem, Fyns Stifts Kunstmuseum.

Mostre:
Kunstbygningen, 1967, Odense
Fyns Stifts kunstmuseum, 1971 e 1978, Odense
Centralbiblioteke, 1972, Odense
Kunstgarden, 1972, Skovby
Tonder Sygehus, 1983

    Scheda Tecnica

  • Poul Olsen: “fotografo nascosto”
    dal 15 marzo al 30 aprile 2011
    Inaugurazione: giovedì 24 marzo, ore 19.30
  • Orario di aperture:
    mer-sab, ore 10-13 e 16-19
  • Galleria Wabi
    Milano, Via Garigliano 3 (Quartiere Isola)
  • Info:
    Galleria Wabi
    Maiter Ferrario
    Tel. (+39) 02 60830036 - Cell. (+39) 339 2151234

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader