Mostre » ANDREA FRANCOLINO. Spamming

Andrea Francolino. Finish power (Gheddafi)

ANDREA FRANCOLINO. Spamming

Estremo, tagliente, ironico, sottile, diretto: a Milano la nuova mostra dell’artista barese

a cura di Valentina Redditi, il 29/03/2011

Fabbrica Eos a Milano, dal 31 marzo al 30 aprile 2011 presenta “Spamming”, la nuova mostra dell’artista Andrea Francolino, nato a Bari nel 1979, ma residente e attivo a Milano. Come sempre estremo, tagliente e, al tempo stesso ironico nei messaggi, Andrea Francolino si è già distinto per avere analizzato e, al tempo stesso, denunciato il fenomeno del consumismo riproducendo i “packaging” di prodotti da ipermercato che abitualmente invadono le nostre case e le nostre spazzature e che vengono idealmente tolti dagli scaffali per trasformarsi in vere e proprie opere.

I personaggi scelti da Francolino

Ancora una volta sceglie personaggi noti della storia di ieri e di oggi e li fa diventare “testimonial” di prodotti mettendoli sulle confezioni dei più importanti articoli che compriamo compulsivamente e altrettanto superficialmente buttiamo: un parallelismo tra soggetto e brand per nulla casuale.

Al Capone, Lucky Luciano, Totò Riina e tanti altri

Tra i testimonial delle sue nuove opere Francolino sceglie tre famosi boss della malavita e il Presidente del Consiglio. Al Capone, Lucky Luciano e Totò Riina diventano l’immagine rappresentativa sulle confezioni del noto Camembert President, mentre Silvio Berlusconi promuove sorridente una nota marca di preservativi, EX-Dur, opera già presentata lo scorso anno a Parigi, ma riproposta in una confezione ingigantita per evidenziare il legame tra sesso e politica, tema alquanto attuale e discusso.

Andrea Francolino. Al Capone, Lucky Luciano, Totò Riina

La mostra di ottobre allo spazio Oberdan

Da questo artista pungente e acuto, ma allo stesso tempo sottile e diretto possiamo quindi aspettarci di tutto, basti pensare all’opera presentata lo scorso ottobre allo spazio Oberdan che vede Falcone e Borsellino, raffigurati su due pacchi TNT, corrieri e destinatari di una scatola al tritolo: nessuna irriverenza, semmai un tributo ai due magistrati.

Nella nuova mostra curata da Alberto Mattia Martini, analizzando il consumismo e scegliendo di raccogliere spazzatura per farne opere d’arte, Andrea Francolino si propone di trasmettere messaggi molto diretti che poco sanno di subliminale.

Scheda tecnica

  • Andrea Francolino. Spamming
    dal 31 marzo al 30 aprile 2011
    Inaugurazione: giovedì 31 marzo, dalle ore 18.30
  • Curatore:
    Alberto Mattia Martini
  • Fabbrica Eos
    Milano, p.zza Baiamonti 2
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 10-13 e 16-19
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Ufficio stampa:
    Press_Francolino
    press.francolino@gmail.com
  • Info:
    Tel. (+39) 02 6596532
    info@fabbricaeos.it
    www.fabbricaeos.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 04/05/2009

ANDREA FRANCOLINO. Art distribution

C'è tempo fino al prossimo 16 maggio 2009 per poter ammirare le opere del giovane artista pugliese Andrea Francolino (Bari, 1979, vive e lavora a Milano), in mostra con la personale “Art distribution” nelle sale della Galleria Anna Breda Arte Contemporanea di Padova. In esposizione anche ...