Eventi » Silvio Vigliaturo alla 54. Biennale di Venezia

Silvio Vigliaturo, L’Angelo e l’Inganno, installazione di sculture in vetro, altezza cm 250

Silvio Vigliaturo alla 54. Biennale di Venezia

Il maestro del vetro invitato da Sgarbi a partecipare al Padiglione Italia, con due opere esposte sul Lungomare di Reggio Calabria

a cura di Valentina Redditi, il 31/08/2011

In occasione del 150° dell’Unità d’Italia, Vittorio Sgarbi, curatore della 54. Biennale di Venezia, ha deciso di diffondere il Padiglione Italia su tutta la penisola, suddividendolo in tante mostre quante sono le regioni. Tra gli artisti invitati a partecipare c’è anche Silvio Vigliaturo (Acri, 1949), maestro del vetro di fama internazionale, del quale due opere – insieme a quelle di altri artisti – sono esposte fino al 19 novembre 2011 presso l’ottocentesca Villa Genoese Zerbi, situata sul Lungomare Falcomatà di Reggio Calabria.

Le due opere interagiscono dando così vita a una suggestiva installazione

Si tratta di due sculture in vetro di oltre due metri di altezza, estremamente rappresentative della produzione vetraria dell’artista, rappresentanti reciprocamente l’Angelo e l’Inganno. Le due sculture sono posizionate in modo tale da interagire l’una con l’altra, dando così vita a una suggestiva installazione che è al contempo una profonda riflessione sull’essenza spesso ambigua e ambivalente dell’essere umano.
L’Angelo è l’annunciatore della buona novella, un evento di rinnovamento epocale per la storia dell’umanità. Ad esso viene contrapposto l’Inganno, sotto le spoglie del cavallo di Troia, che di quest’ultimo è la rappresentazione letteraria più famosa. Mentre l’angelo annuncia l’immacolata presenza del figlio nel grembo della madre, l’astuzia di Ulisse carica il ventre del cavallo delle armate achee per espugnare e radere al suolo Troia. La verità e la menzogna, dunque, che non si guardano mai in volto l’una con l’altra. Le due sculture, come forme archetipiche, presentano le due facce della stessa medaglia, connaturate entrambe all’umanità stessa sin dalla sua nascita e che, ancora oggi, trovano le loro incessanti e conflittuali manifestazioni.

Una mescolanza di miti cristiani e greci che invia un messaggio di rinnovamento morale

Le due sculture propongono una mescolanza di miti, quello cristiano e quello greco, intesa a far giungere allo spettatore un appassionato messaggio di rinnovamento morale. Allo stesso modo, sono il frutto di una mescolanza di tecniche padroneggiate con estrema perizia da Silvio Vigliaturo, artista-alchimista il cui percorso artistico si è sempre presentato in costante evoluzione – dal disegno alla pittura, dalla scultura alle installazioni, alle performance, con l’ausilio dei materiali più disparati: vetro, ceramica, acciaio, padroneggiati e mescolati in un incessante vortice creativo.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 21/05/2011

SILVIO VIGLIATURO. Mescolanze

A partire da domenica 22 maggio 2011, il Museo Ebraico di Casale Monferrato – spazio che ospita una delle collezioni di oggetti d'arte ebraica più importanti d’Europa –, ospiterà una personale dell’artista Silvio Vigliaturo, pittore e maestro del vetro di fama internazionale, che con le s...

a cura di Angelo Pinti, il 24/09/2009

L’Uomo al centro dell’Universo

Fortemente voluta dal sindaco della città Claudio Gagliardi, l’imponente scultura dal titolo “L’Uomo al centro dell’Universo” realizzata dall’artista Silvio Vigliaturo, maestro della vetrofusione di fama internazionale, sarà inaugurata a Pianezza, località in provincia di Torino, nel pomeriggi...

a cura di David Bernacchioni, il 09/04/2009

La PITTURA DEGLI DEI

Il MACA – Museo Civico d’Arte Contemporanea Silvio Vigliaturo di Acri (Cs) a partire dal 19 aprile 2009 presenta la mostra “Pittura degli dei, la più antica arte moderna”, dove l’arte aborigena australiana, a vent’anni dalla celebre esposizione a Parigi curata dal critico Martin Hubert, torna ...

a cura di Bernd Noack, il 28/06/2008

L’Università dell’arte vetraria di Altare e Vigliaturo

Arte vetraria di ieri e di oggi, accomunata nel segno di un’altissima qualità, è quanto propone la mostra “L’Università dell’arte vetraria di Altare e Vigliaturo”, che inaugura sabato 28 giugno al Museo dell’Arte Vetraria di Altare (Savona). L’accostamento presentato dall’esposizione è quello ...