Mostre » VIVIAN MAIER

Vivian Maier. Chicago, 22 agosto 1956 © Vivian Maier/Maloof Collection, Courtesy Howard Greenberg Gallery, New York

VIVIAN MAIER

Una fotografa ritrovata

a cura di Redazione, il 23/11/2017

Dopo il classicismo di Chagall e l’arte psichedelica di Escher, Arthemisia torna a Catania presentando l’artista che con la sua fotografia ha conquistato il mondo: Vivian Maier (New York, 1926 – Chicago, 2009).

Oltre 120 fotografie

Fino al 18 febbraio 2018 gli spazi espositivi della Fondazione Puglisi Cosentino ospitano una delle più complete rassegne dedicate alla grande fotografa statunitense: con oltre 120 fotografie in bianco e nero realizzate tra gli anni Cinquanta e Sessanta, una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta e alcuni filmati in super 8, la mostra Vivian Maier. Una fotografa ritrovata è un viaggio nelle opere e nella vita di un’artista che ha fatto del mistero il suo fascino.

Con il patrocinio del Comune di Catania, la mostra è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia, Contrasto e diChroma Photography ed è curata da e curata da Anne Morin e Alessandra Mauro.

Vivian Maier. Una fotografa ritrovata presenta al pubblico l’enigma di un’artista che in vita realizzò un enorme numero di immagini senza mai mostrarle a nessuno e che ha tentato di conservare come il bene più prezioso.

Scheda tecnica

  • Vivian Maier. Una fotografa ritrovata
    fino al 18 febbraio 2018
  • Fondazione Puglisi Cosentino
    Catania, via Vittorio Emanuele II 122
  • Orario apertura:
    lun-dom, ore 10-20
  • Biglietti:
    Intero 11 €; ridotto 9 €
  • Catalogo:
    edito da Contrasto
  • Ufficio Stampa:
    Gruppo Arthemisia
    Adele Della Sala | ads@arthemisia.it
    Anastasia Marsella | am@arthemisia.it
    Salvatore Macaluso | sam@arthemisia.it
    Tel. (+39) 06 69380306
  • Info e prenotazioni:
    Tel. (+39) 095 883 791

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader